Che cosa ci fa Alarico in un ‘paesaggio’ di Minecraft? Ebbene, è stato scelto come compagno di viaggio nella formazione e sperimentazione MineClass di cui l’istituto comprensivo via Roma-Spirito Santo è protagonista. Si tratta di un percorso di formazione di Indire (acronimo per Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa) in collaborazione con Microsoft, rivolto a docenti e studenti di scuola primaria e secondaria ed incentrato sull’utilizzo didattico del popolare videogioco Minecraft nella versione “Education Edition”.

Minecraft (che è il videogioco più venduto di tutti i tempi) è un ‘luogo’ in cui si scava (‘mine’ appunto) e costruisce (‘craft’) con diversi tipi di blocchi 3D, all’interno di un mondo digitale fatto da diversi tipi di terreni e habitat da esplorare. Nel mondo virtuale e colorato di questo game il sole sorge e tramonta, si raccolgono materiali e si costruiscono ambientazioni e congegni. Ed ecco perché Alarico è stato ‘invitato’ a giocare a Minecraft insieme agli studenti cosentini: chi meglio di lui conosce la parte di città che proprio loro ricostruiranno con gli strumenti di Minecraft?

Alarico minecraft

minecraft education edition

E’ da qualche anno che questo videogioco viene utilizzato con successo anche nella didattica e nella trasmissione di diversi insegnamenti: fisica, storia, chimica, inglese, geometria, arte, cittadinanza e viene vissuto nelle classi come una sorta di laboratorio digitale dove gli studenti progettano e realizzano infrastrutture e congegni, ricostruiscono ambientazioni del presente e del passato, realizzano narrazioni interattive. Ed è proprio quello che accadrà per i giovani studenti dell’istituto cosentino armati di mappe e droni e magari pure della celebre spada di Minecraft, oggetto iconico, ormai, per ogni adolescente che si rispetti. A preparare il terreno che accoglierà ragazzi e ragazzi, i formatori digitali dell’associazione Prometeo: l’area scelta è proprio quella delimitata dai plessi scolastici dell’istituto comprensivo, quindi dallo Spirito Santo a via Roma, una zona vissuta dagli studenti quotidianamente perché la percorrono sempre pur non conoscendone a fondo le caratteristiche storiche, artistiche, culturali ed urbanistiche. Ma è proprio questo l’obiettivo del percorso MineClass, fornire le conoscenze e le competenze necessarie a progettare e ricostruire i propri luoghi, quelli che abitiamo tutti i giorni ma affidandoci a nuove consapevolezze, con gli strumenti di Minecraft e analizzandone tutti gli aspetti.

Il progetto, destinato alle ultime classi della primaria e a quelle della secondaria di primo grado, verrà svolto di mattina nelle ore curriculari (vedrete bande di ‘gamers’ aggirarsi al di là e al di qua del Busento con i dovuti distanziamenti del caso) per la parte storico-artistica mentre di pomeriggio, per la parte informatica, ci si affiderà al percorso on line. Insomma, non stupitevi se vedrete Alarico brandire una spada fatta di pixel.

Scaricate l'allegato qui sotto per maggiori informazioni sul progetto

Allegati:
Scarica questo file (cosenza su minecraft..def.jpg)cosenza su minecraft..def.jpg[ ]547 kB
Inizio pagina