HomeManifestazioni

Manifestazioni

Auguri in musica, le esibizioni dei nostri strumentisti

Niente di meglio della musica per scambiarsi gli auguri di buon Natale. I nostri studenti di strumento della scuola secondaria di I grado si sono esibiti nei giorni scorsi nei diversi plessi. Ecco alcune immagini e un piccolo estratto video.

Violoncelli

 

 

 

 Violini

 

 

Prendiamoci cura della Costituzione. Parliamone

Domani (lunedì 9) nella Biblioteca Forense, alle 11, sarà presentata una iniziativa che ci rende particolarmente orgogliosi. Conversazioni sulla Costituzione, un ciclo di 8 incontri che coinvolgerà anche la nostra scuola nella lettura, analisi, commento, discussione degli articoli più importanti della nostra Costituzione, quella che abbiamo il dovere di custodire ancora e ancora. In allegato, troverete la lettera esplicativa del nostro ds Massimo Ciglio mentre vi aspettiamo il 12 (dalle 10.30 alle 12.30) al teatro dello Spirito Santo per il primo appuntamento cui saranno benvenuti anche i genitori dei nostri ragazzi nel limite dei posti disponibili. L'avvocato Vittorio Gallucci  interverrà sull’art. 1 della Costituzione: “Cos’è una repubblica democratica in cui la sovranità appartiene al popolo?”.

 

 

IMG 20191215 204414

 

Cosenza map, come ti illustro una città e le sue bellezze

WhatsApp Image 2019-10-26 at 10.30.00E se ci venisse voglia di visitare un museo? O di conoscere la posizione delle statue del Mab? Beh, Cosenza adesso ha una sua mappa illustrata ed è tutta a misura di bambino. Parola di Cosenza Map, un vero e proprio percorso fruibile da tutti per conoscere e conoscerci meglio. Le strade, i  bus, i monumenti, i musei, gli spazi verdi, il 'giovane' planetario: tutto in tasca. Martedì 29 alla Fondazione Carical alle 11.30 la presentazione. Un'iniziativa da applaudire. 

 

Non abbiamo un pianeta B: il mondo nelle vostre giovani mani

Anche i bambini e i ragazzi del nostro istituto hanno dato il loro prezioso contributo al Friday For Future. Dentro o fuori dalle loro calssi, tutti hanno pensato, dibattuto, manifestato, pulito. Proprio come in queste foto che vedete. 

Ragazzi piazza Cappello ULTIMA

 

 

 

Puliamo la città 3

 

 

 

 

 

Puliamo la città 4Puliamo la città 2Puliamo la città 3Ragazzi piazza Cappello in mezzoRagazzi piazza Cappello 3

 

Ragazzi piazza Cappello 4

 

L'ignoranza avvelena gli uomini e l'ambiente

Qual è la data di scadenza del nostro pianeta? Più o meno l'età dei nostri figli oggi, tra una nascita e un approccio all'adolescenza, la prima media e...puff...

Abbiamo solo 11 anni (l'arco temporale di cui sopra) per salvare quello che stiamo via via sciupando, maltrattando, bruciando, sporcando di ogni cosa. Ed eccoci arrivati al terzo Fryday For Future: risparmiandoci apologie e sermoni pro o contro Greta, domani il mondo - e anche la nostra città ricolma di tutta la provincia - griderà a gran voce che la crisi climatica sta arrivando e che è nelle nostre possibilità provare a fermarla. 

Il cambiamento climatico è già una realtà devastante, pericolosa quanto l'ignoranza di chi non vuol vedere. I governi ne discutono, le azioni incisive ancora mancano. I climatologi ci avvertono che ci restano solo 11 anni per invertire questo processo.

Greta, amata o odiata che sia, è diventata il simbolo di una lotta. E i Venerdì per il futuro sono diventati 'proprietà' di giovani, studenti, bambini. Cattura

Chiunque siamo, ovunque siamo, hanno bisogno di noi ci dicono. E noi saremo con loro, se non fisicamente portando comunque il nostro contributo attivo. Ci siamo. Perché l'ignoranza sporca le menti e l'ambiente. 

Vi consigliamo la visione di questo video che dice tanto. Tutto

(Cliccate qui sotto)

L'ignoranza avvelena le menti e l'ambiente

 

 

Saggio degli strumentisti, teatro strapieno

Fiori, camicie bianche ben inamidate, emozioni e note. Il teatro dello Spirito Santo ha ospitato tutto questo per i saggi dei nostri ragazzi della secondaria che hanno scelto il percorso dello strumento. Nei filmati qui di seguito potete ascoltare e osservare alcuni allievi di pianoforte e di violoncello impegnati nelle rispettive esibizioni. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ve lo facciamo vedere noi come si gioca a Dodgeball

Metti una persona del gentil sesso nell'agone e saprà farsi valere. Così è stato per le ragazze delle terze classi della secondaria dei nostri plessi che hanno giocato un divertente e animato torneo interno di Dodgeball nella palestra dello Spirito Santo. Eccole in azione e alla fone con tanto di foto di gruppo insieme ai loro docenti di IMG 5788Scienze Motorie. IMG 5790IMG 5789

IMG 5787IMG 5786

IMG 5785

 

Rugby, la squadra fa festa

La nostra scuola è ormai un astro nascente nel mondo del Rugby, uno sport che raggiunge disciplina ed umanità allo stesso tempo. Ecco i nostri ragazzi, ormai veri giocatori di squadra, alla festa del Rugby. WhatsApp Image 2019-04-10 at 15.10.28WhatsApp Image 2019-04-10 at 13.44.03

WhatsApp Image 2019-04-10 at 13.43.43

 

Allo Spirito Santo per confrontarci su bullismo e cyberbullismo

Inquadrare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo come meccanismi attraverso cui si genera il desiderio di appartenenza a un gruppo, una fenomenologia che li contraddistingue e la scuola ('contenitore' per eccellenza) che può provare a riconoserli per ridurre il rischio: se ne parlerà oggi 5 aprile dalle 16.45 presso il teatro dello Spirito Santo con il giudice Fenzio, il ds Ciglio e il dottor Mazzeo della Polizia Postale. In allegato tutte le info su questo incontro fornativo. 

cyberbullismo

 

Leggiamo le città, arriva il B-Book Festival

Anche quest’anno ci incontreremo alla Città dei Ragazzi per il “B-Book Festival. Un mondo di arte e letteratura per bambini e ragazzi”. Siamo arrivati alla quinta edizione ed è una bella conquista collettiva, un motivo di bellezza per la nostra città. Quest’anno, appunto, il tema del festival sono le città, raccontate nelle loro tante sfumature. Le città dei libri e dei bambini, per iniziare: le città dove i bambini leggono, dove hanno spazi per giocare, per pensare, per crescere e far fiorire le domande giuste. Ma anche le città invisibili e quelle capovolte. È una delle grandi capacità dei bambini, capovolgere il punto di vista, rovesciare il mondo. Ed è uno dei tanti possibili stili che la narrativa per ragazzi spesso offre: regalare un nuovo sguardo, agli adulti più che ai bambini. Le città sono anche luogo di arrivo e di partenza, hanno sempre a che vedere con i viaggi e le migrazioni. 

Nei giorni 6, 7, 8, 9, 10 dunque, la nostra città sarà invasa dai libri. L’evento, che nei giorni 8 9 e 10 aprile sarà completamente dedicato alle scuole, vedrà ospiti diversi scrittori, tra cui Bruno Tognolini, scrittore e poeta, tra i più grandi in Italia, vincitore di due premi Andersen; Nadia Terranova, scrittrice e giornalista che collabora con Repubblica, Internazionale e il Foglio, docente alla Scuola del libro di Roma; Massimo Birattari, redattore, traduttore e consulente editoriale, esperto di scrittura e di grammatica; Guia Risari, scrittrice per diverse case editrici e riviste letterarie; Gianluca Caporaso, autore che si occupa di solidarietà, volontariato e progettazione culturale, conduttore di laboratori di scrittura fantastica; Alessandra Auditore e Francesca Bottone, specializzate in musicoterapia e didattica musicale per la prima infanzia; Marco Dallari, docente di Pedagogia e didattica dell’educazione artistica; Manlio Castagna, scrittore e critico cinematografico, vicedirettore del Giffoni Film Festival; Beniamino Sidoti, esperto di gioco e narrazione, di scrittura creativa e animazione alla lettura; Elisa Mazzoli, scrittrice, premio Nati per Leggere 2018 e collaboratrice della rivista Pimpa; Sergio Olivotti, maestro ed illustratore che ha all’attivo numerosi libri illustrati, mostre e performance; Marisa Vestita, scrittrice ed illustratrice; Zita Dazzi, giornalista di Repubblica e autrice di libri per ragazzi; Cristina Petit, maestra, illustratrice e scrittrice; Gisella Laterza, giornalista e scrittrice di libri e di viaggi; Patrizia Fulciniti, insegnante e scrittrice calabrese ideatrice della Biblioteca Errante; Assunta Morrone, dirigente scolastica e scrittrice; Michele D’Ignazio scrittore e direttore artistico dell’evento, Jole Savino, illustratrice e direttrice artistica del B-book Festival. Nel corso del Festival, oltre agli incontri con gli autori, sarà possibile aderire a diverse attività laboratoriali ed artistiche o ai percorsi formativi rivolti ad insegnanti ed educatori.

In allegato, la locandina e il pieghevole del Festival consultabili per tutti gli appuntamenti.

Cattura

 

 

 

Pagina 1 di 3

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy