HomeQui Pizzuti

Qui Pizzuti

Inno alla Terra

Inno alla Terra è il percorso sviluppato dalle bambine e dai bambini della 5C fin dall'inizio dell'anno scolastico.
L'articolo e le immagini sono i materiali inviati agli alunni della 4C per il loro Giornale di classe.
 

 

Contro la violenza sulle donne

25 novembre 2019:

Le bambine e i bambini della 5C hanno voluto testimoniare, con un cartellone, la loro partecipazione alla Giornata internazionale per dire "Basta!" alla violenza contro le donne. tutti gli alunni hanno firmato con la propria mano e il proprio nome per dire BASTA!
 
9aa8160c-88b2-4928-af7f-a0262610fa60.jpg
 
 
 
 
 
155242c7-2344-4d9a-8475-c506c8286c08.jpg
 

GIORNALANDIA

 
La classe IV C, dell'IC spirito Santo plesso Via Roma, ha realizzato il primo numero di GIORNALANDIA, un giornalino scolastico bimestrale.  L’idea del giornalino scolastico nasce dal desiderio di documentare le attività, i progetti didattici e gli eventi significativi della scuola. Tutti gli alunni della scuola sono invitati a scrivere articoli su argomenti a loro scelta o su consiglio delle insegnanti. La realizzazione del giornalino diventa così un’occasione di crescita formativa per gli alunni che si sentono più coinvolti e partecipativi alle diverse attività e hanno l’opportunità di condividere le loro esperienze ed incrementare il loro senso di appartenenza al gruppo classe e soprattutto al gruppo scuola. 
Cooperando e sperimentando una pluralità di linguaggi, gli alunni possono dare libero sfogo alla loro creatività, far ” sentire la loro voce” e imparare facendo ma anche “strada facendo”. 
E' un giornalino  per "bambini di oggi e di ieri” realizzato da bambini che trasmettono messaggi e contenuti, ma soprattutto costruiscono e condividono valori.
Coerentemente con il percorso di educazione ambientale che stanno portando avanti già da anni, le maestre, insieme agli alunni, hanno pensato alla modalità “giornalino on line” per evitare lo spreco eccessivo di carta e il dispendio economico necessario per la stampa sfruttando nel contempo i vantaggi della tecnologia in termine di fruibilità in tempo reale, di facilità nella condivisione e di durata nel tempo. Inoltre il digitale per i bambini, nativi digitali, diventa uno strumento didattico e culturale oltre che esclusivamente ludico.
Per leggere il giornalino cliccare sul LINK in basso
 
 
 

Fate scuola così

La centralità dell’alunno racchiusa  nelle raccomandazioni che gli si danno  e nelle cure  che gli si dedicano. E’ davvero così cambiato il modo  di fare scuola  dal ’48 ad oggi? Ne parleremo insieme martedì 10 dicembre alle ore 17.00 presso la Sala teatro scuola primaria di via Roma.Locandina_conforti-convertito_-_Copia.jpg

 

PON "Leggo, Parlo, Scrivo" IV A

  L’obiettivo dell'officina creativa, che potete guardare nel video qui pubblicato, è stato: rendere ogni alunno consapevole della propria scrittura migliorandola in termini di accuratezza, chiarezza e profondità dell’espressione, sviluppare la propria capacità di visione della realtà e di invenzione di una storia, accrescere la propria capacità di mettersi in gioco, ascoltare, confrontarsi con gli altri, sviluppando sensibilità nei confronti di un testo letterario ed educarli ai linguaggi mediali, fornendo loro le competenze per riconoscerli in modo critico.  Le attività didattiche e laboratoriali hanno cercato di fornire agli studenti gli strumenti per sviluppare le abilità proprie della scrittura creativa/narrativa per i media permettendo loro di conoscere, capire e avvicinarsi, con specifiche competenze, al mondo della narrativa e alle teorie della narratività. Oltre a svelare l’officina del racconto, si sono analizzati ulteriori livelli di costruzione del discorso: in particolare quelli legati all’identità e all’immaginario, mettendo in risalto le condizioni del “lavorare insieme”, ovvero: la capacità di gestire autonomamente la propria attività all’intero del gruppo, la capacità di trovare risposte e soluzioni adeguate a problemi specifici (problem solving), la capacità di ascolto, la capacità di interagire e concordare con gli altri le diverse decisioni.
 
 

 

</span></p> <p> </p>"
 

Scuole aperte, Infanzia e Primaria di via Roma si racconteranno così. Vi aspettiamo

OPEN_DAY.jpg

La scuola primaria “L. Plastina Pizzuti” si apre al territorio invitando  i genitori degli alunni delle future classi prime per conoscere insegnanti, progetti, laboratori, spazi e ricevere informazioni sull'organizzazione dell'attività didattica.  Vi aspettiamo numerosi il 17 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00.

 

Progetto musica a percussione

Per una scuola con carattere musicale, non poteva mancare un progetto che perseguisse questa prerogativa. Quest'anno le classi prime hanno aderito all'esperienza di un'acquisizione di conoscenze e abilità riguardanti le percussioni . La musica è importante per lo sviluppo armonico della personalità, quindi iniziare da piccoli è fondamentale. Ecco alcune foto delle esecuzioni organizzate dal maestro Simone Ritacca.

1^ C 

 

2e3a6eea-1563-493f-be3d-617121943116.jpg

 

77a6967d-3a50-4092-8e03-58c59862269d.jpg

 

 

 

6905d71f-26a8-49de-80ab-86876b0e77f8.jpg

 

 

9554f7ae-1c37-467d-b952-18e3e21a6713.jpg

 

 

c99c07de-d0fb-4d9b-a695-3f14d01dc601.jpg

 

 

f2bfeac3-c61c-4e6d-8c9a-7e02f1cfe565.jpg

 

Appassionatamente... Libriamoci

27 e uno..... Gli alunni delle classi quinte sez D ed E hanno cambiato nome, cambiato nazionalità, cambiato abbigliamento, cambiato codice linguistico, cambiato tradizioni ed abitudini ma sono rimasti sempre bambini con la voglia di giocare, con la voglia di condividere, con la voglia di scoprire. Lo hanno raccontato e scritto, hanno "costruito" il loro libro, non il primo e neanche l'ultimo, perché amano leggere, fantasticare, interpretare, rielaborare e amano farlo tutti e 27 INSIEME APPASSIONATAMENTE 

 

 

Percorsi alternativi alla Religione Cattolica

I bambini di oggi, non sono cambiati nel tempo, non hanno mutato le loro esigenze più strettamente connesse alla loro età,  è il mondo intorno a loro che è cambiato.

L'uso delle tecnologie e la complessità dei nostri tempi pongono loro nuove sfide e oggi possiedono nuove categorie valoriali a cui fare riferimento. La scuola, rispettando le esigenze delle famiglie, accoglie i bambini e li aiuta a governare questi radicali cambiamenti, poiché il compito principale della vita è dare alla luce se stesso" (E. Fromm).

E allora tornano i valori, quelli del loro tempo: amicizia, empatia, condivisione, solidarietà, perseveranza... 

 Ma anche responsabilità, fiducia, autostima, consapevolezza, punti di forza e punti di debolezza. Perché è importante conoscere se stessi e loro stanno iniziando.
 
WhatsApp_Image_2019-10-16_at_15.43.42.jpeg
 
 
 
 WhatsApp_Image_2019-10-16_at_15.44.15.jpeg
 
 
 
WhatsApp_Image_2019-10-16_at_15.44.36.jpeg
 
 
 
WhatsApp_Image_2019-10-16_at_15.45.08.jpeg
 
 
 
 
WhatsApp_Image_2019-10-16_at_15.45.57.jpeg
 
 
 
WhatsApp_Image_2019-10-16_at_15.46.44.jpeg
 

Amica Terra Friday For Future

Venerdì 27 settembre la classe IV C e la classe II Montessori, plesso Via Roma, hanno partecipato alla mobilitazione per il cambiamento climatico organizzata a livello mondiale in occasione del terzo " Friday for future", cantando e ballando davanti scuola canzoni contro l'inquinamento e contro il cambiamento climatico.

"Avete rovinato il nostro futuro e i nostri sogni, non siamo più liberi di vivere, cambiate le vostre abitudini, insieme possiamo farcela, uniamo le forze..."

Queste sono solo alcune delle frasi suggestive che i bambini hanno scritto sui cartelloni ispirandosi a Greta Thunberg.

Ai passanti incuriositi hanno spiegato che stavano manifestando per sensibilizzare i governi a stare più attenti all'ambiente in modo da poter garantire alle future generazioni un futuro migliore.

Nel pomeriggio hanno imparato e cantato in classe la canzone inglese "Sing for the climate" che è diventato l'inno delle proteste contro il clima. In questa canzone si chiede a tutti di prendere coscienza e di attivarsi insieme per risolvere il problema del clima "right now" per costruire un futuro migliore.

    Gli alunni della IV C

 

WhatsApp_Image_2019-10-05_at_08.42.11.jpeg

 

 

 

WhatsApp_Image_2019-10-05_at_08.42.38.jpeg

 

Pagina 1 di 15

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy