HomePubblicazioni

Pubblicazioni

INVALSI, ecco i dati di restituzione sui livelli di apprendimento della nostra scuola

L'INVALSI, nell'intento di fornire informazioni affidabili e utili per la progettazione didattica, restituisce alle scuole, in forma riservata, i dati delle rilevazioni sugli apprendimenti.Rapporto-Invalsi-2019

Gli aspetti dei dati restituiti dall’INVALSI sono:

  • andamento complessivo dei livelli di apprendimento degli studenti della scuola rispetto alla media dell'Italia, dell'area geografica Sud e isole e della regione di appartenenza;
  • andamento delle singole classi nelle prove di Italiano e di Matematica nel loro complesso;
  • andamento della singola classe e del singolo studente analizzato nel dettaglio di ogni singola prova.

Molti dati sono restituiti, opportunamente aggregati, sotto forma sia di tabelle che di grafici. Le due rappresentazioni si completano e concorrono a descrivere i risultati conseguiti dalla scuola e dalle singole classi.

La lettura e l'interpretazione delle tavole e dei grafici possono essere, quindi, sia un utile strumento di diagnosi per migliorare l'offerta formativa all'interno della scuola, sia un mezzo per individuare aree di eccellenza e aree di criticità al fine di potenziare e migliorare l'azione didattica.

Per l’interpretazione dei dati è utile conoscere alcuni parametri statistici che l’INVALSI utilizza nella restituzione dei dati.

IL CHEATING, che letteralmente significa “ barare “, ” imbrogliare”, è un fenomeno rilevato attraverso un controllo di tipo statistico sui dati e si riferisce a comportamenti "impropri" tenuti nel corso della somministrazione delle prove INVALSI. È stato infatti osservato come in alcuni casi gli studenti forniscano risposte corrette non in virtù delle loro conoscenze, ma perché copiate da altri studenti o da altre fonti (student cheating) o, persino, suggerite più o meno esplicitamente dai docenti (teacher cheating) o, infine, in fase di immissione dati nella maschera predisposta dall'INVALSI per la raccolta dei risultati delle prove. L'effetto del cheating è misurato mediante un indicatore percentuale che esprime quale parte del punteggio osservato è mediamente da attribuire alle predette anomalie.

Leggi tutto...

 

MAD, i termini della presentazione delle domande

Al fine di regolamentare la procedura di presentazione delle domande di messa a disposizione (MAD) per il conferimento di eventuali incarichi a T.D. per l’a.s. 2019/20, si comunica che saranno accettate esclusivamente le domande di messa a disposizione pervenute singolarmente questo Istituto dal 30 giugno 2019 al  31 agosto 2019.
Le domande dovranno essere inviate ai seguenti indirizzi di posta elettronica istituzionale:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e dovranno specificare l’anno scolastico in corso e la classe di concorso. Alle domande dovranno essere allegati il curriculum vitae (formato europeo) e il documento di riconoscimento.
Tutte le domande pervenute prima o oltre i termini indicati, non saranno prese in considerazione.Mad

 

 

Gli orari estivi della nostra segreteria

Cambiano gli orari della nostra segreteria scolastica per via dei turni estivi. Informiamo, dunque, che nei mesi di luglio ed agosto gli uffici della nostra segreteria dello Spirito Santo osserveranno il seguente orario di ricevimento al pubblico:

dalle ore 10.30 alle ore 12.30 dal lunedì al venerdì

 

NuoviOrari Segreteria

 

Allegati:
Scarica questo file (ORARIO_SEGRETERIA_ESTIVO.doc)ORARIO_SEGRETERIA_ESTIVO.doc[ ]43 Kb
 

Una scuola senza plastica, noi ci proviamo

La nostra scuola intraprende la strada del Plastic free. Secondo delibera dell'ultimo Consiglio di istituto, da settembre non sarà più possibile utilizzare bottigliette in plastica e vettovaglie plastificate: la preghiera è, dunque, che i genitori possano dotare gli zainetti di borracce o altri contenitori per contenere i liquidi che non siano le consuete bottiglie in plastica. Grazie!

plastic-free-1200x545 c

 

PRESENTAZIONE 2019 FUNZIONE AREA 3

 Troverete  in allegato il video  sulla relazione della Funzione strumentale professoressa Maria Luisa Morrone che ha operato nel nostro IC nell'anno scolastico 2018/2019 per l'Area 3, Rapporti con il terriorio e arricchimento del servizio scolastico.

 

  

 

Cosa abbiamo fatto quest'anno? Ecco le relazioni delle funzioni strumentali, di referenti progettuali e collaboratori del ds

 

Pubblichiamo, in allegato, la relazione finale del progetto pedagogico 'Tempo pieno' - a cura delle professoresse AnnRELAZIONIa Serpe ed Enrichetta Serpe  -, le relazioni del progetto 'Insieme per crescere' delle docenti Mostardi e Magliocchi, la relazione finale della professoressa Giuliana Calabretta, referente Alunni stranieri del nostro istituto. Troverete, inoltre, in allegato le relazioni delle Funzioni strumentali che hanno operato nel nostro IC nell'anno scolastico 2018/2019: per l'Area 1, Gestione Ptof, la professoressa Maria Letizia Belmonte; per l'Area 2, Inclusione, la professoressa Sandra Giudiceandrea; per l'Area 3, Rapporti con il terriorio e arricchimento del servizio scolastico, la professoressa Maria Luisa Morrone e per l'Area 4, Comunicazione, la professoressa Giuliana Scura.

Di Continuità, Orientamento, Invalsi e Progettazione didattica ne scrive, invece, la professoressa Anna Prete, collaboratrice del ds (sempre qui in allegato). 

 

Pagelle e prove d'esame: istruzioni per l'uso

Il merito è importante, ci mancherebbe. Anche noi ne conveniamo. La Costituzione lo sancisce nell’art. 3 con uno dei suoi passaggi più belli: rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale affinché ognuno, traduciamo e sintetizziamo, abbia quanto gli è necessario e dia quanto può e vuolepagelle

Valutare – attività umana essenziale a ogni vero processo formativo, democratico, scientifico, culturale – significa in ultima istanza giudicare, criticare, prendere posizione. E in certi casi anche sancire un merito. E poiché siamo a giugno, per le scuole tempo di bilanci, ci accingiamo a consegnare le pagelle, e vorremmo che l’ansia (più dei genitori che dei ragazzi) si contenesse magari consultando il Regolamento di Valutazione allegato che potrà servire anche a comprendere modalità di svolgimento e i criteri di valutazione degli esami conclusivi di terza media.

Si comunica infine che genitori e famiglie potranno prendere visioni delle valutazioni finali secondo ilseguente calendario:

 

SCUOLA PRIMARIA (tutti i plessi): giorno 20 giugno alle ore 16:30

 

SCUOLA SECONDARIA I GRADO: I documenti di valutazione saranno consultabili online (tramite pagella elettronica) da giorno 21.06.18

 

Eventuali cambiamenti o particolari necessità saranno comunicate alle famiglie direttamente dai docenti

 

 

CALENDARIO ESAMI DI STATO CONCLUSIVI DEL PRIMO CICLO

  • Giorno 8 dalle ore 11 pubblicazione sul sito web e all’Albo dell’Istituto in via Spirito Santo degli esiti degli scrutini di ammissione.
  • Giorno 10 giugno ore 8:30 prova scritta di italiano
  • Giorno 11 giugno ore 8:30 prova scritta di matematica
  • Giorno 12 giugno ore 8:30 prova scritta lingue straniere

Il calendario dei colloqui orali sarà comunicato successivamente

 

In allegato trovate anche le linee ministeriali sulla nuova prova scritta di Italiano per l'esame di Stato

 

Valutazione docenti, chi si candida per il Comitato?

Tempo di valutazione non solo per i ragazzi ma anche per i docenti. Al via, dunque, le candidature per il Comitato di valutazione dei docenti che ha determinate caratteristiche e compiti oltre a rimanere in carica per tre anni ed essere presieduto dal dirigente scolastico. Da chi è composto il comitato?   

Il Comitato per la valutazione dei docenti è composto da:

  • dirigente scolastico, che lo presiede;
  • tre docenti dell’istituzione scolastica, di cui due scelti dal collegio dei docenti e uno dal consiglio di istituto;
  •  due rappresentanti dei genitori, per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo di istruzione
  • un componente esterno individuato dall’USR competente per territorio.

 

Quali sono i compiti di questo comitato?

 

 

Il Comitato per la valutazione dei docenti è chiamato a svolgere i compiti seguenti:

 

  • individuazione dei criteri per la valorizzazione dei docenti, sulla base di  di quanto indicato nelle lettere a),b),e c), punto 3, del comma 129 della legge 107/15;
  • espressione del parere sul superamento del periodo di formazione e di prova per il personale docente ed educativo; in sede di valutazione dei neoassunti il comitato  è composto dal dirigente scolastico, che lo presiede, dai docenti scelti dal collegio dei docenti e dal docente scelto dal consiglio di istituto ed è integrato dal tutor del neo immesso;
  • valutazione del servizio, di cui all’art.448 del D.lgs. 297/94, su richiesta dell’interessato, previa relazione del dirigente scolastico;  in tal caso il comitato opera con la presenza dei genitori e degli studenti; se la valutazione riguarda un membro del comitato, questi verrà sostituito dal consiglio di istituto;
  • riabilitazione del personale docente, di cui all’art.501 del D.lgs. 297/94.

comitat Valut

In allegato, la circolare sulla presentazione delle candidature e il modello di domanda che i genitori dell'Infanzia e della Primaria possono scaricare per compilare. Il termine della presentazione delle domande è il 10 giugno. 

 

 

La shoah raccontata dai ragazzi nella raccolta del professore Saccà

La shoah pensata, disegnata e descritta dai ragazzi. Se ne parlerà mercoledì 5 giugno alle 18.00 nel teatro dello Spirito Santo con l'autore, il professore Saccà, e gli illustri relatori che troverete nella locandina. Il volume raccoglie una serie di pensieri, poesie e disegni sullo sterminio degli ebrei realizzati dagli alunni calabresi. Vi aspettiamo.WhatsApp Image 2019-05-30 at 13.27.25

 

Manifestazione della prima ora, uniti per salvare lo sport

L’analisi del Comune era stata impietosa. Quella palestra non s’ha da usare. Inagibile. Da mesi ormai. Stiamo parlando della palestra della scuola primaria di via Roma, la Pizzuti, là dove fanno riferimento diverse associazioni sportive. Una sorta di quartier generale per chi ama lo sport. I risultati dei rilievi, purtroppo, non avevano lasciato adito a dubbi: i muri, così fragili da sbriciolarsi e non resistere ad alcun evento sismico, ne avevano decretato la giusta chiusura. Il dirigente scolastico, insieme alla componente genitori del consiglio d’istituto, aveva sollecitato l’intervento del Comune per il ripristino degli spazi dopo accurati interventi. Ma niente. Ed è successo così, che, al coro unanime di “Senza la palestra ci viene il mal di testa”, genitori e bambini, insieme all’associazione Volley Cosenza e insieme al dirigente Massimo Ciglio, ieri mattina hanno scelto la strada della manifestazione della prima ora. “Per chiedere che anche ai nostri figli sia riconosciuto il diritto di svolgere l'attività sportiva, irrinunciabile per crescere sani e affrontare la scuola in maniera più leggera e vicina ai loro bisogni” si legge nella nota dei genitori. Ripristino della palestra e del campetto all’aperto all’interno degli spazi scolastici: loro ce l’hanno messa tutta. E per questo mal di testa non basta un analgesico.

Preside Ciglio fa ginnastica con i bambini

 

 

Pagina 1 di 9

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy